Concluso con successo il Progetto dell'orfanotrofio BUENAVENTURA (Colombia)

Lo scorso 31 luglio si è concluso con successo il programma di ristrutturazione dell'orfanotrofio di Buenaventura ( Colombia) : Il progetto, iniziato alla fine del 2015, è durato due anni ed ha visto compiersi l'ampliamento ed il completamento della cucina, del dormitorio di bagni e lavanderia di una struttura che ospita 56 bambini residenti ed altri 150 esterni che frequentano le scuole di base ( ex elementari) e medie.
I lavori sono stati eseguiti da maestranze locali affidabili ed attrezzate così da offrire anche un po' di opportunità di lavoro in un luogo nel quale l'occupazione si limita alla sola attività portuale
e destinata a pochi  eletti.  
L'impegno di spesa è stato di circa 25.000 euro considerando il viaggio di studio e fattibilità compiuto in Colombia. Si deve considerare che in termini di costi di manodopera e materiali da costruzione il coefficiente  di valore va moltiplicato per 4,5 volte in rapporto al valore della moneta locale per cui l'equivalente dello stesso intervento compiuto in Italia sarebbe di circa 130.000 euro. La nostra Associazione ha inoltre colto l'occasione per lanciare una campagna di adozione a distanza che ha riscosso interesse e successo  e che ha incrementato gli aiuti continuativi per i bambini ospitati di oltre il 20%. Il progetto era stato richiesto dalla nostra socia Mariory Barbara che prima di essere adotta da una famiglia italiana di FIDENZA aveva trascorso nella struttura quasi 5 anni e da circa 17 non era più stata nell'orfanotrofio  e neppure nella terra natia che è appunto la Colombia. La nostra Associazione desidera esprimere un sincero ringraziamento a quanti ci hanno dato una mano per raggiungere questo altro grande risultato.

Concluso con successo il Progetto MAE SOT :

Il costo di q uesto Progetto  per i tre anni di nostra permanenza è stato di circa 28.000€

Dopo tre anni di intensa attività si è conclusa l'esperienza che ci ha visto protagonisti de mantenimento in essere e dello sviluppo della scuola di Thoo Meer Hee  Geer Ner , situata nei pressi del villaggio di Mae Sot nel Nord della Tailandia a pochi km dal confine con il Myanmar . Si tratta di un progetto iniziato con una collaborazione iniziale con la Chiesi Foundation diretta dalla Dott.ssa Maria Paola Chiesi che già sosteneva una analoga struttura.

Le scuole di confine sono circa 40 e raccolgono oltre 2000 bambini. Si tratta di minori di etnia Karen e Mom per lo più provenienti dal  vicino Myanmar ( o Birmania). Sono bambini senza diritti che all'inizio degli anni 2000 un maestro elementare inizio a raccogliere per le campagne. Non hanno diritto all'assistenza sanitaria ne all'istruzione. Il governo tailandese riconosce loro solo l'incolumità fisica. Il nostro progetto ha sostenuto interamente per tre anni questa scuola frequentata da 166 bambini e la seconda su quaranta scuole  a disporre di una mensa che ha distribuito regolarmente il pasto di mezzogiorno ed una merenda serale. Sono stati regolarmente pagati i salari secondo i parametri statali di 8 insegnanti più la coordinatrice- direttrice della scuola. Ai tempi del nostro intervento la scuola stava per chiudere per mancanza di mezzi. Ora sono state individuate altre forme di finanziamento che possano garantire la continuità didattica e di sussistenza.

Nel 2000 un professore Karn in pensione raggruppò cinque centri scolastici sotto il nome di Burmese Migrant Workers Education Committee ( BMWEC) ed iniziò a dare una forma ed una struttura a queste scuole. Iniziò a proporre un interessamento al Ministero dell’Istruzione tailandese visti i numeri dei bambini da collocare. Al momento si contano 23 scuole ( di cui solo una di livello superiore) e diversi convitti che accolgono circa 4000 bambini e 200 maestri. Il BMWEC non ha accesso ai fondi per l’istruzione del governo e vive quindi grazie alle offerte di donatori occasionali. Iniziammo pertanto nel 2013, congiuntamente con la Fondazione Chiesi, ad aiutare  la scuola di Nya Ly Ah Hta. Questa scuola ospita attualmente 140 bambini seguiti da 7 insegnanti ed una cuoca. 54 di questi bambini vivono nel convito della scuola. Il finanziamento che donammo servi per pagare gli stipendi agli insegnanti che da mesi lavoravano gratuitamente pur avendo una famiglia a carico. Tre anni fa,   la nostra  delegazione, formata dal Presidente Dr Mario Albi, dal socio del Comitato Direttivo Pietro Crovini e dalla segretaria Iness Hamad, si reco’ a Mae Sot per valutare la situazione e concordare con i referenti locali quali fossero i bisogni e gli interventi più urgenti. Al ritorno la delegazione fece un resoconto dettagliato in riferimento alla situazione riscontrata ed inizio alacremente a lavorare per questo progetto. Per tre anni abbiamo sostenuto la scuola di  Mae Sot provvedendo a tutto quanto servisse a questo istituto che ha ospitato 166 bambini. Abbiamo regolarmente pagato gli stipendi alle 8 insegnati del corpo docente e fornito un’adeguata mensa per i piccoli ospiti. Poiché il nostro aiuto non poteva durare all’infinito confidiamo che i nuovi sostenitori succeduti possano contribuire allo sviluppo della scuola come è avvenuto per noi quando siamo venuti a conoscenza delle difficoltà esistenti. Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti quanti hanno collaborato alla riuscita del progetto.

Show More
Concluso il progetto a SANT'IGNATIO DE VELASCO E SAN MIGUELITO IN BOLIVIA

 E’ finito con pieno successo il progetto di Sant'Ignatio de Velasco e parimenti quello di San Miguelito in Bolivia. E ’s tato  un  progetto  importante che ha avuto nel  nostro intervento la possibilità di  ristrutturare ed ampliare  la casa de
 Los Ninos  di SanMiguelito ...sono stati eseguiti lavori per circa 28.000 euro  
 Ci  è stato indispensabile l’aiuto dei cittadini di Fidenza che con la partecipazione ai nostri eventi ci hanno dato la possibilità di fare un grande passo avanti nella conduzione del progetto

"Una casa per tutti" SIGHET (Romania)

La casa destinata ai ragazzi  che sono usciti  dall'orfanotrofio di Sighet per raggiunti limiti di età funziona ormai da tempo. L'opera pensata da Padre Filippo tanto grande ha preso forma e consistenza e si è passati dal sogno alla realtà . Solo tre anni fa sembrava un'utopia mentre adesso si  vedono  concretamente i risultati di tanta determinazione e tanta speranza. La centrale termica in disuso messa a disposizione dal governo rumeno  non sembra piu' la stessa ed i ragazzi che ne sono ospitati  ringraziano ogni giorno  con tanto entusiasmo chi ha voluto contribuire a questo miracolo. E noi di Fidenza per i bambini nel Mondo siamo tra questi.. Il progetto ha comportato  una spesa di oltre 300.000 euro ed ha visto  coinvolte altre associazioni oltre alla nostra, Tra queste gli "AMICI DI SIGHET"  di Fidenza e Scandiano  e l'associazione "DUE PANI E CINQUE PESCI"  sempre di Scandiano (RE) . Una parte importante l’ha avuta anche la Regione Emilia Romagna.

Anche se Padre Filippo, vero motore spirituale e lavorativo a Sighet, ora opera in Georgia noi continuiamo ad essere vicini alla struttura e contribuiamo fattivamente al suo sviluppo.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now